Protesi d’anca: quando è indicato l’intervento? Il parere del chirurgo Dr. Paolo Filippini: guarda la video intervista

Le protesi d’anca di ultima generazione consentono al paziente affetto da artrosi o trauma di avere un’articolazione del tutto nuova che riesce, con molta facilità, a funzionare come un’anca normale.

Dott. Paolo Filippini. Specialista in Chirurgia Protesica,
riceve a Milano, Roma, Firenze e altre città d’Italia

 

 Quando l’articolazione dell’anca, la più grande del corpo, si ritrova ad essere compromessa nelle sue principali funzioni, il problema non può essere trascurato. 

Oggi la protesi d’anca è considerata in assoluto uno degli impianti protesici più sicuri da posizionare. Negli ultimi anni le nuove tecniche chirurgiche mini-invasive applicate all’anca hanno avuto un’evoluzione straordinaria, così come è cresciuta in modo esponenziale anche la qualità delle protesi stesse, grazie all’impiego di materiali innovativi, sempre più biocompatibili con le ossa umane. 

Grazie a queste nuove metodologie di chirurgia mini-invasiva la protesi d’anca non è più un intervento da evitare o posticipare ad ogni costo, ma rappresenta oggi la soluzione più efficace per diversi problemi, che il paziente può affrontare serenamente.

Il Dr. Paolo Filippini riceve i pazienti affetti da problemi all’anca nelle seguenti regioni d’Italia: Toscana, Umbria, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, presso sedi raggiungibili facilmente da tutto il centro-nord Italia, e non solo. Qui puoi consultare la lista completa dei centri medici dove è possibile prenotare una visita ortopedica.

Per avere maggiori informazioni sulla visita specialistica e sull’intervento di protesi anca mini-invasiva, o per sottoporre il tuo caso, invia una richiesta allo staff del medico, compilando questo modulo di contatto online.

Leggi le testimonianze di alcuni pazienti operati di protesi d’anca dal Dr. Paolo Filippini.

Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2016